Logo del Parco
Condividi
Home » Visita il Parco » Alla scoperta del parco

10 cose da fare o da vedere

1. Le Gole di Celano (attualmente chiuse)

Il canyon più noto e selvaggio dell'Appennino centrale
Le Gole di Celano-Aielli sono
aperte con ordinanza del Comune di Celano n. 25 del 04.08.2010 e Ordinanza del Comune di Aielli n. 12 del 05.08.2020

  • Dove: Aielli - Celano (AQ)
  • Periodo consigliato: il percorso è da evitare in caso di forti piogge, nel periodo del disgelo e nelle giornate particolarmente ventose, poiché può esserci il pericolo di caduta sassi.
  • Curiosità: possibili gli incontri con numerose specie di animali che frequentano il vallone, tra le quali l'Aquila Reale, il Gufo Reale, il Falco Pellegrino, il Gatto Selvatico.

Maggiori informazioni

Linee Guida per la fruizione del Canyon
La montagna e in particolare le gole/canyon sono ambienti potenzialmente pericolosi. Vi invitiamo ad essere prudenti e a rispettare attentamente le seguenti linee guida utili a percorrere il canyon migliorando la sicurezza e nel rispetto della conservazione di habitat e specie:

  • non abbandonare il sentiero n.12 del Parco;
  • utilizzare sempre il casco protettivo;
  • utilizzare calzature e abbigliamento adeguato;
  • non utilizzare bastoni ed avere le mani libere;
  • non soffermarsi sotto le pareti rocciose;
  • camminare con cautela e non saltare sui sassi per evitare distorsioni o traumi alle articolazioni;
  • qualora si verificassero cadute di sassi dalle pareti, allontanarsi immediatamente dalla zona di pericolo o qualora non fosse possibile, portarsi velocemente presso la parete più vicina, coprirsi il capo con le mani, dare le spalle al sentiero e attendere che il fenomeno termini.

Inoltre Vi ricordiamo che:

  • le escursioni nelle gole vengono sconsigliate per il rischio di caduta massi e frane nei periodi di gelo o disgelo, cosí come in caso di pioggia o temporali ed in tutti i casi di condizioni meteo avverse;
  • la rete cellulare é disponibile solo in alcuni punti.

Si declina ogni responsabilità per eventuali danni a persone o cose derivanti dalla fruizione del sentiero n. 12


2. Le Grotte di Stiffe

Una grotta di rara bellezza nel cuore dell'Abruzzo

  • Dove: San Demetrio de' Vestini (AQ)
  • Periodo consigliato: nel periodo che va da novembre ad aprile, a causa delle incerte condizioni meteorologiche, è sempre consigliabile telefonare preventivamente.
  • Orario di apertura: le Grotte di Stiffe sono aperte tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Il costo del biglietto d'ingresso è di Euro 10.
  • Info: www.grottestiffe.it

Maggiori informazioni


3. Alba Fucens

L'antica colonia romana

Maggiori informazioni


4. Le Pagliare

Un "mondo antico" sospeso tra cielo e terra

Maggiori informazioni


5. Fontecchio

Splendido borgo medievale

Maggiori informazioni


6. Chiesa di Santa Maria in Valle Porclaneta

Un gioiello splendidamente isolato alle pendici del Monte Velino

  • Dove: Rosciolo, frazione del comune di Magliano Dè Marsi (AQ)
  • Apertura: per visitare la chiesa ci si deve rivolgere a un custode che abita a Rosciolo.

Maggiori informazioni


7. Area faunistica del Camoscio

"A tu per tu" con il camoscio

  • Dove: Rovere di Rocca di Mezzo (AQ)
  • Info: l'area faunistica è annessa al Centro Visita del Camoscio (attualmente chiuso)

8. Cavalcata lenta nel Parco tra borghi medievali e castelli

  • Dove: nella Valle dell'Aterno e della Subequana lungo l'Ippovia del Parco
  • Periodo consigliato: tutto l'anno

Maggiori informazioni


9. Rifugio Sebastiani

La più bella escursione

  • Dove: Colletto di Pezza (M. Velino)
  • Altitudine: 2102 m.
  • Periodo consigliato: il rifugio è aperto da giugno a settembre. Durante gli altri mesi, rimane aperto su prenotazione nei fine settimana ed in occasioni particolari
  • Info: www.rifugiovincenzosebastiani.it

Maggiori informazioni


10. Sfioratura dello zafferano, un tuffo nella vita rurale

Maggiori informazioni

Chiesa di Santa Maria in Valle Porclaneta
(foto di: PR Sirente Velino)
Alba Fucens
(foto di: PR Sirente Velino)
Fonte degli innamorati, Gole di Celano
(foto di: PR Sirente Velino)
Camoscio
(foto di: M. Doglia)
Zafferano DOP dell'Aquila
(foto di: PR Sirente Velino)